Donnerstag, 16. Oktober 2008

Yuya

.







Yuya e´ una donna, mamma, moglie, e maestra di danza cubana.
Il suo blog e´ ancora abbastanza nuovo, che porta il semplice nome amoramor.
Cosi come e´ semplice ma profondo il titolo, cosi scrive anche Yuya nel suo blog. In modo molto diretto, chiaro, con tutta la sensibilita´ di una donna che ha vissuto e che conosce diverse realta´, e che ci dimostra con una sensibilita´ naturale di saper distinguere tra le priorita´ della vita.
Yuya e´ la mogie di Rob Ferranti, autore del blog senza maschera (come lo chiamo io) LA ISLA GRANDE, tramite il quale ovviamente l'ho conosciuta, e subito apprezzata con molta stima, per il suo modo sincero e diretto.

Il suo ultimo post voglio riportarlo qui in questo mio blog, perche´ tratta di un vecchio, ma sempre attuale problema nel mondo. La fame e la miseria! Noi che ci crediamo di stare male, dobbiamo sempre ricordarci chi non ha niente in questa vita ingiusta!



Dal blog: amoramor
Amor y reflexiòn
En CUBA, hay necesidades, pero, nadie muere de hambre!









.

Kommentare:

Yuya hat gesagt…

BEH, CHE DIRE...
SONO LUSINGATA DELLE TUE PAROLLE...
GRAZIE.
GRAZIE ANCHE, PER DIVULGARE NEL TUO BLOG, QUESTE POST BELLISSIMO, CHE NON LASCIA CONMENTO, LASCIA INVECE, RIFLESSIONE.

CON AFETTO, YUYA:)

Diliviru hat gesagt…

Ho già letto questo post e ho trovato più opportuno pensare al giorno di oggi, è facile essere rinchiusi nella nostra bolla senza ritorno gli occhi di fronte a coloro che ne hanno più bisogno. Grazie Salva e Yuya Grazie di nuovo per qui. Congratulazioni

Salva hat gesagt…

Grazie a Te Yuya! Il tuo blog come anche quello di Rob, li reputo sinceri. Si nota che rispecchiano la vostra esperienza di vita e le vostre idee.
Per me, assolutamente tra i preferiti!
Mi ha colpito l'ultimo post, con questo paragone tra i problemi di cuba, e quelli del terzo mondo!
Regime si, ma non paragonabile alla fame li! Questo e´ il massimo della sincerita!

Come dice bene anche Dianita qui, guardare fuori dalla nostra bolla, per chi ha piu´ bisogno!

Un saluto affettuoso, Yuya e Diana.

Salva :)