Samstag, 25. Oktober 2008

SPECCHIO DELLE MIE BRAME

.










.
Si sa´ oramai che l'Internet, da molte possibilita´ per esprimere se stesso.
A rischio di essere ripetitivo, gia come detto alcune volte, ha sostituito il vecchio caro diario per alcuni.

Con una differenza notevole:
Mentre prima si ritagliavano foto, poesie e cosi via, e mentre prima un diario era strettamente personale (di solito usato da ragazzine, e meno da ragazzini), oggi ci si esprime nei propri Blog.
Ma a differenza del ormai superato diario, il Blog e´ alla luce del giorno.
O almeno dovrebbe esserlo.

Il diario era una cosa segreta, dove dentro ci si confidavano pensieri e esperienze personali. Sfoghi, che si tenevano strettamente chiusi li dentro.
Infatti molti diari erano chiusi per sino a chiave.
E la ragazzina di solito, se scopriva che qualcuno l'aveva letto di nascosto, per lei era una disperazione con reazioni fortissimi. Appunto perche´ si era scoperta la sua anima, i suoi sentimenti, le sue paure, le sue speranze.
Insomma, era una libbro aperto per altri dal momento che il diario non era piu´ un suo segreto.

Con i Blog, come sopra detto, e´ diverso.
Non ci si scrive proprio tutto dentro. Appunto perche altri lo leggono.
Quindi vengono da molti utenti gonfiati, abbelliti e resi interessanti.
Per cio´, a differenza del ormai nostalgico diario, il blog non rispecchia piu´ la stessa anima. Per questo, e´, si, una nuova forma di diario, ma per questi motivi a volte anche fortemente falsificato.

Anche perche´ il diario una volta non veniva usato, appunto per il suo segreto personale, per mettersi in mostra davanti agli altri.
Il Blog invece purtroppo molte volte si.

Quindi, mentre il diario rispecchiava tutto se stesso con tutta la sua nudita´ ,se visto come specchio, il Blog tenta come nella favola di Biancaneve a riflettere un imagine come quella che usava la regina - strega davanti allo specchio magico: "Specchio delle mie brame, chi e´ il piu´ interessante blogger del reame?" :-)

Bene, sinceramente c'e´ da dire che in un Blog non bisogna sicuramente aprire la sua anima, distesi come su una poltrona di un psicologo da film americani! senza dubbio e´ cosi!
Pero´ ci si dovrebbe aspettare una certa sincerita´ nei Blog.

Appunto per questo, rende molto, ma molto difficile, selezzionare i Blog sinceri da poter seguire in santa pace.

Anche, appunto per questo motivo, perche´ vengono letti da altri, non ci si puo´ logicamente esprimere come ci si vorrebbe a volte.
Chiaro, in una dinamica di gruppo si sa´ che un opinione diversa puo´ risultare molto fatale. Molto di piu´ che nella vita reale. Il gruppetto puo´ accettare o escludere. Basterebbe gia´ l'opinione o antipatia da un membro che gode di simpatia nel gruppo, e si e´subito fuori :)
Mentre invece nella vita reale le persone sono costrette a guardarti negli occhi quando esprimi una tua opinione diversa, e quindi devono andarci con molta cautela a giudicarti. Nei Blog invece questo e´ molto piu´ facile! Per il semplice motivo perche si e´ seduti dietro ad uno schermo o monitor protetto.

Ci sono partecipanti o utenti di Blog di tutte le categorie:
Ci sono quelli che commentano solo quando veramente necessario, ma leggeno tutto. Ci sono quelli che commentano regolarmente.
E ci sono quelli che commentano a continuazione, il che non e´ negativo, finche il loro commento si basa su cose fondate.
Ci si accorge pero´ facilmente quando commentano solo come per dire:
"ehi, mi vedete? ci sono io!!!!"
L'ultimo fenomeno avviene spesso in gruppetti di Blog. Dove la simpatia per un Blogger prevale piu´ del contenuto. Il che e´ una realta´ nei blog. ABBIAMO SEMPRE LA DINAMICA DI GRUPPO!
Quindi in questa maniera avviene che durante una serie di commenti interessanti di un Post, spuntano questi personaggi. Quasi come una publicita´ di una TV-privata :) Dove uno si dice per se stesso: "oh no, proprio quando diventa interessante, arriva la solita autopublicita´"!!!!

Selezionare quindi i Blog interessanti, nel senso che contengano un vero scambio di idee´, diventa un impresa veramente difficile molte volte.
Quello che pero´ secondo la mia opinione non e´difficile, e´ analizzarli. Scovare anche Post vecchi che stanno in esso.
Ci si accorge facilmente in questo modo, se Post riportati nel suo insieme dal Blogger, sono da considerare o meno.

E´ chiaro che tutto questo dipende molto da simpatie, immagini e preferenze personali. Sia tramite belle foto, racconti, favole, ammirazioni e complimenti spesso per ricavare simpatie e crearsi un imagine, e cosi via, riportate in quel Blog.

Pero´ una cosa e´ certa! Lo specchio reale, anche se immaginario, che si trovava una volta in un diario, oggi quello specchio e´ diventato un specchio da favola in diversi Blog!















.

Kommentare:

Roberto Ferranti hat gesagt…

E' un'analisi puntuale, quasi accademica, complimenti Salva, hai azzeccato un tema di riflessione importante, meriterebbe un gruppo su Facebook, tanto è importante.
Credo che la maggioranza dei blog (personali o filosofici...)siano esattamente uno specchio, dove ci si vuole vedere come si vorrebbe essere o pensare, pero spesso la nostra stessa realtà non è minimamente vicino a quello che scriviamo...
In questo senso possono essere molto più terapeutici, sempre se coerenti con la propria etica, di tanti psicologi.
Con affetto Rob

Salva hat gesagt…

Grazie Rob,
analisi forse, accademica....no, non credo.
Non mi reputo un intellettuale, mi sentirei offeso paragonarmi a certi soggetti che si reputano tali, sinceramente.
Anche se ho frequentato i miei studi, ma li ho frequentati per me, e non per sedermi in salotti di cosidetti intellettuali e misurarmi chi ha piu intelletto.

Importante? No, non e´ cosi importante.
E´ solo una riflessione.
So´ che non raccogliero´ punti di simpatia con un post del genere, ma chi se ne frega!!
i punti li raccolgono altri, lascio spazio a chi usa piu´un bel smiley!
E´ semplicemente un osservazione mia, un punto di vista mio, secondo quello che osservo e vedo. Secondo i giochini che vedo.
Autoterapia? spero che sia cosi per alcuni!
Se la Terapia si trova in gruppetti, buono per loro.

Per me sinceramente no!

Come si dice da noi: meglio solo, e non mal accompagnato. Beh io aggiungo: almeno si rimane se stessi. Guardandosi davanti allo specchio, riflette cosi piu sincerita´!

Con affetto per te e´ famiglia,
Salva :)