Donnerstag, 9. Oktober 2008

BLOGS - TRA IMPEGNO, ESIBIZIONISMO E FORTI CONTRADDIZIONI!!!!




E´ da un po´ di tempo che mi dedico ai diversi Blog, e da pochi mesi che ne ho uno mio.

In tutto questo tempo ho avuto molto da vedere, leggere e riflettere.

Esistono diversi Blog su tematiche possibili. Politica, musica, film, cultura (o meglio, chi crede che sia cultura), attualita´, poesie.....eccetera eccetera....

Ma esistono veramente pochissimi Blog che suscitano davvero interesse. Che si occupano veramente di tematiche profonde per svegliare i lettori.
Inutile qui elencarli, dato che si tratta di gusti personali.

Leggendo i Blog uno si chiede molte volte: "ma perche´ alcune cose che succedono nel mondo li trovi solo nei Blog, ma mai sui Telegiornali?".
Scrissi gia´ una volta che purtroppo la politica manipola i massmedia.
Cercando di sminuire Notizie dirigendo le persone spesso in direzioni false.

Ma riflettendoci anche molto bene, e qui si deve essere sinceri, e´ anche colpa di molti Blog che e´ cosi!

Infatti, alcuni, anche se trattano di situazioni politiche, non suscitano molta credibilita´. Non abbastanza da poter creare un vero interesse in modo che la stampa ne parli.
Purtroppo molti Blog si mimitizzano sotto il mantello di giornalismo virtuale, per mostrarsi al mondo. Per ricevere commenti, complimenti ed essere al centro dell'attenzione.

Per colpa di quest'ultimi, il duro lavoro fatto da autori di Blog come quello di Roberto Ferranti ed altri Blog seri, (solo per fare qualche valido esempio) che seguo con passione, che si impegnano seriamente per sensibilizzare le persone, viene distrutto in un attimo, come una casa fatta con carte da giocho.

Insomma, alla fine i Blog quindi rispecchiano la vita reale.
Cosi come funzione la´ fuori, cosi avviene anche nel mondo virtuale dei Blog.

Un esempio:
troviamo ad esempio un appello in un Blog per aiutare la gente in qualsiasi paese che si trova in crise!
Si nota benissimo che subito il Post che tratta di questo, viene riempito dai cosidetti "Buonisti" che gridano tramite i loro commenti:"SCANDALO!!!!!! CHE TRISTEZZA!!!!! DOBBIAMO CAMBIARE IL MONDO!!!!!" ...... e cosi via.
Ma purtroppo finisce gia´ li l'impegno di voler aiutare o cambiare. Purtroppo!!
Nonostante in un post del genere ci sia magari un link per fare delle offerte di beneficenza, nessuno ne prende atto, ma lascia quel Blog con la coscienza a posto dicendo per se stesso: "ah come sono bravo, ho dato il mio commento cosi tutti vedono che ho senso di giustizia".
Embeh? cosa cambia quindi facendo solo belle parole? E´ gia´ tutto?
Non si tratta quindi facendo cosi, solo di buonismo e doppia morale?

Come si fa´ quindi a prendere in casi come questi i Blog per una cosa seria?


Poi abbiamo anche i Blog personali, che qui e la´, mettono un post magari di impegno (almeno per apparenza o per motivi ipocrisia e falsa reputazione), e per il resto storie personali gonfiandoli magari un po´ con delle belle foto.
Per crearsi una specie di Fan-Comunity all'interno del loro Blog, e farsi ammirare da questa, che sbava dietro per leggere nuovi Post e che commenta ringraziando o facendo complimenti anche per una pernacchia di saggezza virtuale, copiata da qualche sito internet e incollato li.

Analizzando quindi i Blog, si nota che si creano alla fine cosidetti gruppetti chiusi di persone.
Una sorta di dinamica di gruppo, esattamente come avviene nella vita reale fuori dal mondo dell'internet.
Tutti tirano la stessa corda nella stessa direzione.
Nessuno osa cambiare direzione, anche se e´ quella giusta.
Per la semplice paura di venir escluso da questo gruppetto.
Come a volte infatti accade.

Una mia amica bloguera, che io stimo moltissimo, infatti ha osato dire una sua opinione alcuni giorni fa´.
Risultato di questa sua ribellione: ha avuto quasi tutti gli altri contro di sé!!!!
La discussione e´ stata molto dura e lunga. Piu´ di 50 commenti!!
Maggior parte facevano comunella contro di lei.
Nonostante lei difendeva soltanto la sua opinione, il gruppetto continuava a lanciare frecciatine contro di lei.
La cosa ridicola in tutto questo era, che si trattava di lottare per una democrazia in un paese oppresso da un regime, ma non si accettava nello stesso tempo in quel Blog la sua opinione.
Sinceramente un netto contrasto alla tematica della voglia di democrazia, in quel Blog riportato!!!!!!!

Ecco, chi legge da fuori cose del genere, anche solo per informarsi su qualcosa, come puo´ suscitare negli occhi del lettore tutto questo, credibilita? leggendo che persone che hanno la stessa meta, si aggrediscono tra di loro!!!!!!!!

Ma pensandoci bene, come gia ho scritto, alla fine i Blog sono lo specchio di cio´ che esiste fuori dall'internet. Con tutta la sua bellezza e´ falsita´.

Quindi, continuiamo a immergerci in questa massa di Blog, per cercare un pezzo di oro tra la rugine virtuale che ci circonda.





.

Kommentare:

Yuya hat gesagt…

Ciao salva!
Abbastanza chiaro quello che dici.
Adesso che ho visto il tuo post, mi sono fatta un giretto per alcuni blog, e la gente non commenta niente di costruttivo, se non, cuanto sei bravo!, jajaja, jajaja! come dici tù.
Così, nessuno cambia un bel niente.
Hai ragione, tutti ne parlano, mà i fatti, non si vedono.
AI VOGLIA A PARLARE!!!
Saluti.
Yuya.

Diliviru hat gesagt…

Sono d'accordo con lei. Nel mio caso, il blog è una fuga dalla mia realtà, un appello per esprimere me stesso. Un bacio

Aguaya Berlín hat gesagt…

Qué tal, Salva!!

Si "bloguear bien" fuera una asignatura en la escuela, hubiera muchos suspensos :-) pero bueno, lo interesante es que también los suspensos dan sus opiniones, a veces incongruentes con las opiniones de otros, como bien dices, y que se quedan ahí, en la red.

Yo diría que es tarea del lector poder escoger cuál opinión merece la pena ser apoyada o hasta leída. Si se va por la falsa... eso no podemos evitarlo.

Lo que sí podemos evitar los bloggers, es escribir esas falsas noticias u opiniones por el solo placer de difamar, atacar a otros bloggers o hasta incluso suscitar discusiones o promover más visitas. Hay quien se siente bien con ello. De todo hay en este mundo... La coraza entonces tiene que se más dura y fuerte.

Un abrazo bloguero!!!
AB

Roberto Ferranti hat gesagt…

Molti blog, sono lo specchio della realtà comune... (sigh!) quasi un modo di sentirsi fighi perchè si ha un blog... ma WEB 2.0 (l'informazione alternativa, la puoi trovare solo quì) o almeno cercando... cercando... ci sono valorosi che scrivono (firmandosi! l'anonimato è ipocrisia!) e che almeno danno voce a cose che altrimenti resterebbero mute. Esiste anche la sublimizaione dei blogger, Yoani ad esempio, con tutto il rispetto e l'ammirazione che provo per lei, sta diventando un argomento di conversazione dei salotti intellettuali di mezzo mondo, questo riporta alla stessa autocelebrazione degli articoli sul Granma o su Rete4... Non servono simboli, icone... solo la voce della realtà, della verità... i veri blogger non vogliono propagandare nulla... solo aprire le porte che i regimi (quì, là, ovunque) vogliono tenere chiuse...
Comunque grazie Blogger di tutto il mondo!, quelli sinceri si riconoscono... e gli altri che affoghino nella loro presunzione... con affetto Rob

Salva hat gesagt…

Yuya, infatti, molti parlano per il semplice piacere di mettersi in mostra. Buonisti, ma non sinceri. Rischierebbero di perdere popolarita´ ;.)
AI VOGLIA DI PARLARE scrivi (lol, sei la cubana piu´ italiana che conosco) Questa frase tipica italiana non puo´ essere piu´ azzeccata :)

Dianita, quello che scrivi, si nota anche nel tuo blog!! Che io reputo molto sincero e naturale. E per questo che mi piace leggere i contenuti che riporti dentro :)

Aguaya, si e´ vero, se si dovessero dare voti come a scuole, molti sarebbero bocciati. Quello che tu scrivi, che e interessante leggere diverse opinioni lo confermo in pieno. Infatti l'ho anche scritto sotto l'esempio "della mia amica bloguera che riporto´ una sua opinione e aveva tutti contro" ;-)
Infatti io critico esattamente questo, quando non si accettano opinioni diversi, ma nello stesso tempo si parla di voler una democrazia. Un netto contrasto per quanto mi riguarda!!!!
Quello che io critico e´ il falso buonismo (falsche Gutmenschen), specie quando e´ evidente che lo si fa´ solo per la sola necessita´ di apparire in una buona luce.
Quello che critico in piu´, usare i blog per attackare altri con menzogne dette a mezze parole solo per discreditarli davanti ad altri sapendo che questi leggono, per mettere se stessi al centro dell'attenzione. Quando un blog diventa un Forum, non fa molto senso, perche diventa solo una gara a chi ha la miglior battute alla fine. Nei blog si devono anche rispettare le regole di casa. Se io ad esempio vengo nel tuo Blog, o in quello di Rob, (solo per fare un esempio perche sono due blog che stimo molto), posso scrivere un opinione diversa si, ma non va bene se cerco di diffamare, usare la vostra "casa" come piattaforma per fare i miei giochini. questa e´ una delle cose che critico. Non mi piacciono i giochi sporchi, ne nella vita reale, ne nel mondo virtuale.
Ma come dici benisimo tu, bisogna avere una corazza molto forte in questa vita. E a volte dobbiamo sopportare molte persone che si spacciano da persone sensibili, ma purtroppo questo lo sono solo per se stessi.
A me personalmente non interessa nessuna popolarita´, se vedo che un amico o amica viene attaccata, nella vita o nei blog, io mi ci intrometto e difendo. Anche se devo lottare contro la massa e rischiare popolarita´. (Infatti se noti bene, mi scuso sempre prima di scrivere in un gruppo la quale nazionalita´ non e´ la mia. Si sa´ oramai che non mi reputo di nessuna nazionalita´ , quindi ce anche un po di ironia se inizio con questa frase, per far capire agli altri che parlo da persona che ragiona e non da uno che fa parte di una bandiera o ideologia politica ;-) )
E´ una regola che ho sempre applicata! Tanto per quel che mi riguarda, non ho voluto fare mai parte di gruppi dove devo seguire un leader. Questo rende naturalmente ad essere soli nella vita, ma come si dice bene in Italia, "meglio soli che mal-accompagnati". Almeno l'indomani ci guardiamo tranquilli davanti allo specchio. :)

Rob, si, infatti come dicevo, rispecchia tutto la vita reale! Fare i fighetti tramite un Blog personale sembra quasi un epidemia di moda oggigiorno. Certo, la massa e´ sempre cosi. Tra la massa bisogna cercare per trovare la qualita´, e a volte cercare anche molto. Vero e´ anche che nei blog si da´ voce, voce che non trovi altrove. Ma bisogna veramente valutare bene, analizzare passo dopo passo. Anche io stimo persone come Yoani, che in situazioni come dove vive lei, e´ molto difficile. Ma dal punto che il mondo se ne accorge, e diventa una moda (che non e´ poi colpa sua) ci si concentra alla sua persona, dimenticando l'argomento principale a volte.
Cosi come scrivi tu: salotti mondani e tv-gossip sminuiscono a forza di voler far notizia, il vero significato e tutto quello che sta dietro si perde facilmente di vista cosi. Alla fine la pololarita´ di Yoani e´ sopratutto dovuta ai blogger che l'hanno sempre appoggiata!
Daccordissimo con quello che dici tu, la voce della verita´ si riconosce alla fine, la presunzione anche. che si f...... ;-)

Un abbraccio affettuoso di cuore a voi quattro,
Salva

GaviotaZalas hat gesagt…

Salva mi dispiace che ti sei trovato in messo di quel "pollaio" ma a volte capita che la gente non e cosi aperta come vuole far vedere e non acetta comenti che no siano acorde al loro punto di vista.
Approfitto che Roberto cè anche per farli i complimenti per il suo blog, voleva io fare algo di simile -con mio blog in italiano- ma non ho ancora padronanza della lingua.
Mi fanno pena quelli che cercano Popularità con il blog, perche penso che il blog e nato per lasciare fuori certi MALE dei giornalismo.
Saluti

Salva hat gesagt…

Gaviota, parli meglio tu l'italiano, di molti italiani che conosco :)
Poi non si tratta di non dover fare errori grammaticali, non e´ una lettera commerciale ;-) Ma semplicemente di riportare opinioni e pensieri qui nei Blog. (e´ solo una parte del mio post che ho voluto specificare)
Quello che mi ha dato fastidio quel giorno (ma e´ solo una parte del mio post), e´ semplicemente stato il non accettare un opinione diversa. Insistendo sull'opinione comune e non voler capire. Solo questo. Quando vedo pero comunelle scagliarsi contro una persona, beh li non mi piace. Ma, e´ anche vero che dietro ogni computer siamo esseri umani con pregi e difetti. Mi ci metto io per prima in questa categoria ;-)
Il che mi e´ dispiaciuto moltissimo, e´ semplicemente il fatto che tutti hanno la stessa meta, ma litigano per il significato di una parola!
Io quell'era l'ho vissuta. Gorbatchow e´ stato a introdurla. Morale della favola e´ stata, che, lui l'hanno tolto dall'incarico, e la Russia in quei anni ha subito crisi da non sottovalutare.
Ma questo fa parte del passato ovviamente. Si deve stare solo molto attenti a non ricadere in una situazione simile, perche gli avvoltoi sono sempre pronti per approfittarsi di queste situazioni.
Riguardo la pololarita´, purtroppo si, molte persone la cercano, quasi per fare i fighetti (come dice Rob) tramite un Blog. Nello stesso tempo triste e anche da ridere.

Grazie per le tue parole, sei sempre benvenuta qui :)

Con affetto,
Salva