Freitag, 6. Februar 2009

UN ANGELO LEGATO A UN PALO

.









Veruska Pieroni, conosciuta con il suo nome d'arte Veruska! nasce nel 1975 in Sicilia, e inizia giá ad iniziare a cantare all'etá di 17 anni, in vari locali di musica, live.

Si diploma dopo alle magistrali, ed inizia a studiare lingue all'universitá.
Ma il suo sogno rimane sempre quello della cantante. Cosi incontra Gianni Bella, e inizia a lavorare con lui sei anni. Incontra poi Claudia Mori, la moglie di Celentano, e realizza il suo primo album intitolato: VERUSKA.

Nel 2004 propono il suo brano "un angelo legato a un palo", scritto da Mogol e Gianni Bella, al Festival di San Remo.
Purtroppo come spesso succede a San Remo, il brano non arriva ai primi posti. Ma nonostante questo errore della giuria Sanremese, viene amato dalle persone, per la fantastica voce di Veruska, e il bellissimo testo, dal punto di vista di una donna.



UN ANGELO LEGATO A UN PALO - VERUSKA (2004, live)


Tu mi parlavi ed io
ti credevo sincero
troppo stupida
Ogni parola tua
specialmente di sera
mi portava via...
mi portava via...

Quanto è cresciuto il bene
questo bene vivendo insieme
quanto tu mi manchi adesso amore
mi sorprende...

Dentro il mio cuore sai,
è scoppiata una bomba
devastante credi...
proibito piangere...
Su quel giardino ormai
più nessuna colomba.
Vien da piangere...
Vien da piangere...

Senza piangere sola
come un passero sopra un melo
come un angelo legato a un palo

sola...
da sola,
il mio cuore adesso vola
leggero...
e conosce nel dolore, l'amore
e mi vien voglia di aiutare
e viene voglia di pregare
e mi vien voglia di allargare le mie
braccia a tutti.

Sola
da sola,
il mio cuore adesso vola.

Tu camminavi ed io
son rimasta schiacciata
Io lucertola,
sei incolpevole, lo so
stavo distesa lì
proprio al sole nel prato
sono cose che accadono
purtroppo

Senza piangere sola
come un passero sopra un melo
come un angelo legato a un palo

sola...
da sola,
il mio cuore adesso vola
leggero...
e conosce nel dolore, l'amore
e mi vien voglia di aiutare
e viene voglia di pregare
e mi vien voglia di allargare le mie
braccia a tutti.

Rip. Sola...







.

Kommentare:

Hernan Rodriguez hat gesagt…

CIAO SALVA:molto bella la canzone,una bellissima letra.
ho capito che qua in italia se non sei figlio di qualcuno importantenel mundo del arte, sei fregato e per quello che a sanrremo la hanno lasciato sola come nella sua canzone,meno male che sempre ce un publico che ancora ama e giudica lo che sta ven fatto, e la hanno seguita,perche corriva il rischio de rimanere atacada a un palo come dice il brano.
una batuta!..
comunque molto brava lei....
saludos di CAFFE COLAO ALLA ROMANA.

Salva hat gesagt…

Ciao Hernan,
purtroppo hai ragione, dico purtroppo in questo caso, perché in Italia é cosi. Funziona tutto a raccomandazioni. Se conosci qualcuno che é importante, allora vai avanti. Altrimenti non fai proprio nulla.
E purtroppo prevale molto il razzismo. Anche contro siciliani. Questa é una realtá. La giuría poi di Sanremo é ridicola molte volte. Mettono attori, moderatori o soubrette come giuria, che non capiscono nulla in realtá di musica, e votano a simpatia.

Anche per questi motivi, molti cantanti diventati famosi per propri sforzi, non vanno piú a Sanremo.
Veruska é molto brava come cantante. Ed il le persone questo l'hanno apprezzato in lei.

Saluti da Colonia,
Salva :)

GaviotaZalas hat gesagt…

capita espesso a San Remo i veri vincitore si conosco dopo nella radio e delle vendite...saluti

ahh dimenticavo.. mio cantante preferito italiano e Franco Battiato, vedo en lui qualcosa di cosmico che mi attira....

Salva hat gesagt…

Verissimo Veronica, i veri vincitori alla fine li sceglie il publico, per fortuna!!

Franco Battiato lo adoro da sempre. Ho fatto diversi post riguardo la sua musica. Tre anni fá lo vidi nell'aeroporto di Catania con il suo manager. Emane molto charisma anche dal vivo.

La mia canzone preferita sua é "la cura" e "bandiera bianca". Un poeta incredibile.

Se cerchi sul mio blog, li trovi.

Saluti,
Salva

Anonym hat gesagt…

La ringrazio per Blog intiresny