Dienstag, 13. Januar 2009

LIBRI SONO TESORI APERTI

.










Libri, sono stati sempre la mia passione. Li leggo, mi ci perdo, sono come in trance a volte. Mi immergo nelle loro storie, nei loro contenuti, diventando parte di essi....

Nonostante questa (bella, e a volte brutta) invenzione che chiamiamo Internet. Che mi facilitá la vita enormemente, quando cerco informazioni di diversi generi, leggere un libro rimane sempre una cosa diversa.

Prima mi toccava andar in biblioteca per fare delle ricerche. Passavo ore intere per trovare quel che cercavo. E spesso perdevo questo prezioso tempo, per trovare solo in parte, di ció che volevo. Con internet invece é molto diverso. Pochi click, sorvolare pagine, marcare, copiare, rileggere con calma. Facile, al confronto di tempi passati.

Eppure nonostante questa invenzione, i libri rimangono sempre unici. Nonostante ci sono libri virtuali. Parlo di E-books o pdf, non é la stessa cosa leggere in rete, come leggere un libro, con una luce pacata, silenzio attorno, e sigarette vicino, sorseggiando una bevanda a piacere.

Certo, ho le mie fasi dove non mi vá leggerli. Ma piuttosto raro. Un libro come si dice da noi in Germania, é un tesoro aperto, per tutti. (Bücher sind offene Schätze).
Non apprezzo tutti i cosidetti capolavori della letteratura: Un Macchiavelli, l'ho dovuto leggere da studente, ma non ho apprezzato il lato disumano delle sue analisi. Un Moravia lo adoro, ma non mi piace la volgaritá gratuita in alcune delle sue opere. Ma nonostante tutto, in tutti i libri si trovano piccoli tesori. Tesori che ci accompagnano nella nostra vita, e arrichiscono la nostra cultura.

Per natale un mio carissimo amico, ricevette come regalo un E-Book reader.
Lui, un appasionato di libri, disse grazie a chi glielo regaló, ma l'indomani mi chiesi se volevo comprarlo. Si tratta di una specie di Palm, o minicomputer portabile, solo per leggere libri in modo elettronico. Beh, no grazie, l'ho rifiutato :)

La magia di un libro non puó essere sostituita da queste attrezzature di nuove tecnologie. E poi, siamo sinceri: Che differenza fá sfogliare pagine, o premere un pulsante per sfogliari? Ridicolo! Ah giá, li su quelli attrezzi puoi mettere centinaia di libri, e non hai il problema di spazio a casa tua, dirá chi lo promuove. Ma rimane sempre una cosa diversa da un buon libro.

Io mi attengo ai libri. Il prossimo, che per motivi di tempo ho letto solo le prime 40 pagine, il libro che mi regaló Aguaya, di Zafon!

E magari chissá, un giorno finiró forse anche io un libro. Copie che saranno vendute? una sola ;)





.

Kommentare:

A Cuban In London hat gesagt…

Has tocado un tema importante, salva. Un libro es un libro. Dijeron que la computadora sustituiria el papel. No ha pasado. No importa cuantos 'e-books' hayan yo siempre quiero tener el calor en mis manos de mi buen amigo: un libro.

Saludos desde Londres.

GaviotaZalas hat gesagt…

A mi tampoco me gusta leer de la computadora o de una pantalla-schermo. Debia responderte que es de Goe Vidal el libro q debo leer, lo hablamos en un comentario.
Saludos desde Vicenza, la ciudad del Bacalá.., de Palladio y de tantas otras cosas...

Diliviru hat gesagt…

además ese olor a libro a papel no lo sustituye ninguna máquina!!! Bueno hace unos días leí un libro virtual de hecho hice un post sobre el y lo disfrute mucho. Pero si un libro para ser libro tiene que ser de pasta y papel :)

E-migrad@ hat gesagt…

Hay pocas cosas en la vida que me gusten más que la sensación de tener un libro las manos. Para mí es el prólogo de un momento tranquilo, ameno, de pleno disfrute. El tiempo puede pasar volando, me transporto a otros lugares, viajes mentales que tanto me gustan. Muchas veces intenté utilizar ebooks... pero no es lo mismo. Estar frente a la pc o los lectores de pdf se me antoja tan frío! no me seduce, no me engancho a la lectura... es tan impersonal (o quizás sea que me estoy poniedo mayor, jeje).

Dáte una vuelta por el Migraciones, Salva... revisá los 2 últimos posts ;)

Salva hat gesagt…

Ciao Cuban,
esattamente, un libro é un libro. Sai, da bambino vidi una volta un episodio interessante di star trek. Dove il comandante chiese a un professore, perché ha tutti qui libri, se esistono in forma di database? Questo gli rispose che i libri sono diversi!!!!
Questo episodio mi fece riflettere ancora anni dopo, e capí il messaggio :)
Niente puó sostituire un libro!!

Saluti da Colonia,
Salva :)

Salva hat gesagt…

Hola Gavi, si breve letture per me vanno bene. Quando si tratta di apprendere informazioni in modo veloce. Ma per riflettere e concentrarmi del tutto. Preferisco il libro. Anche perché non vengo disturbato da messaggi, o altro.

La cittá del Baccalá LOL (non dirlo mai in Sicilia, li per baccalá intendono un altra cosa ;)

Di nuovo ti incoraggio di scrivere sulle specialitá vicentine. E non mollo finché lo fai ;)

Un abbraccio da Colonia,
Salva :)

Salva hat gesagt…

Un libro di pasta non sarebbe male Diana :)
Magari una lasagna scritta, che la leggi mangiando sfoglia per sfoglia LOL

NO, ma apparte gli scherzi, in Germania esiste la "buchstabensuppe".
E´una zuppa con pasta piccola fatta a forma di lettere. Molto divertente per bambini :)

Salva hat gesagt…

Visiter´il tuo blog E.migrad. Avuto poco tempo questi giorni per seguire tutto, ma recupero presto :)

Hai ragione, la sensazione di tenere un libro in mano é diversa. Piú calore. Un pdf va bene come dicevo, ma solo per info veloci. Un libro é piú profondo. E ci si riesce di piú a imergersi nell'atmosfera giusta.
:)