Montag, 25. August 2008

LA DEMOCRAZIA ESISTE, BASTA TENERE SOLO LA BOCCA CHIUSA ;)


LA DEMOCRAZIA ESISTE, BASTA TENERE SOLO LA BOCCA CHIUSA ;)

L'OBBLIGO DI TACERE

Quando leggo, o sento, che viviamo in tempi moderni e liberi, sopratutto di libera espressione, mi viene spesso da ridere.
Specie quando leggo la parola, o meglio parolona: "democrazia".
Una parola che deriva dal greco: demos (popolo), cratos (potere).
Ecco, proprio sul concetto della democrazia Walt Whitman scrisse una volta: « Spesso abbiamo stampato la parola Democrazia. Eppure non mi stancherò di ripetere che è una parola il cui senso reale è ancora dormiente, non è ancora stato risvegliato, nonostante la risonanza delle molte furiose tempeste da cui sono provenute le sue sillabe, da penne o lingue. È una grande parola, la cui storia, suppongo, non è ancora stata scritta, perché quella storia deve ancora essere messa in atto. »

La democrazia quindi dovrebbe essere anche la liberta´ di libera espressione con gli altri, e il accettare le idee e le opinioni degli altri, no? Sia da una parte che dall'altra. Democrazia quindi non solo nel concetto di un governo ma anche nella comunicazione reciproca tra il popolo, tra le persone comuni.

Sarebbe troppo bello cosi, ma la realta´ invece e tutta un altra.
E´ lecito si, esprimersi liberamente, purche´ ci si condivide sempre l'opinione della massa.
Se non si fa cosi, colui che esprime un opinione diversa, viene escluso, deriso o sminuito nella sua personalita´. E spesso addirittura attaccato, con tentativo di rovinargli pure la reputazione. Eh si, la famosa cosidetta dinamica di gruppo ;)

Spesso mi sono sentito dire, che non si puo´ dire tutto cio´ che si vuole.
Insomma, ma siamo in una democrazia o no?
Sottostare a delle regole di comunicazione vuol dire tacere? o addirittura dire cio´ che in realta´ non si pensa? Non equivale questo come ad una bugia?

Certo, la bugia in questo caso e´ spesso piu comoda, piu´facile da digerire, anzi che dire le cose in faccia come stanno. Si, ma allora cosi entriamo nel concetto di liberta´ d'espressione?

Guardiamo solo come esempio banale, un po´ cosa succede nel nuovo mezzo di comunicazione: L'internet!
Esistono vari Forum, Blog e Chatrooms. Dipende l'argomento che si sceglie di parteciparne, bisogna starne a delle regole. Ok, questo e´ accettabile. Alla fine scrivere un commento in un Blog, e come far vistita in casa di una persona, e ci sono regole da rispettare, anche se questa casa e´ solo virtuale. Ma si entra sempre nello spazio personale di un altra persona. Anche se cosi privato non lo e´, perche la persona scrive in publico alla fine.

Finche´ qui tra i commentatori, tutti piu´ o meno, compiaciono con la medesima opinione, tutto li va bene. Ma guai ad esprimere critiche. Gia si viene incolpati di disturbatore o di persona non grata. Addirittura di persona difficile. Anche li gli altri partecipanti ne prendono le difese del "padrone di casa", per non essere esclusi dal gruppo, scagliandosi contro il cosidetto disturbatore. Ma sopratutto anche per attirare simpatie e guadagnare punti negli occhi degli altri ;) Hm, a pensarci bene, un po come nella vita reale quindi.

La liberta´ non si puo certo misurare, questo e´ vero. Cio´ che e´ liberta per uno, non lo deve essere per un altro.
Ma allora cosa e´esattamente? Liberi finche si rispettano delle regole? ma poi stabilite da chi? E a pensarci bene, cosa si intende allora di preciso quando si grida DEMOCRAZIA?

Mi sa´ che a questo punto aveva proprio ragione Walt Whitman ;)

Kommentare:

Silvia hat gesagt…

Ciao Salva! Grazie per aver linkato il nostro sito..ho ricambiato il link! ;-)
Ciao, a presto,
Silvia di www.unbenignidanobel.it

Salva hat gesagt…

Grazie Silvia:)

a presto,
Salva

Anonym hat gesagt…

Si, probabilmente lo e