Montag, 27. April 2009

DA PICCOLO

.













Da piccolo



da piccolo non capivo,
vedevo il mondo a colore,
le forme delle nuvole io ammiravo
La vita aveva un cosi dolce odore.

Da piccolo non pensavo,
su tragedia o sfortuna,
non capivo i pianti che udivo
quando un lutto colmava il cuore di qualcuna.

da piccolo non riflettevo,
su passato o futuro
per pensieri non piangevo
la vita non aveva nessun muro.

da piccolo non mi costernavo,
su problemi da risolvere,
era solo la vita che io amavo,
tutto il resto mi passava come polvere.

da piccolo era tutto molto bello,
vivere cosi senza pensieri.
a volte vorrei tornarci a quel livello,
e magari forse in tempi meno seri.


a volte vorrei essere piccolo











.

Kommentare:

Francesca Romana ALEGI hat gesagt…

Che tenero, però la faccia da impunito l'hai mantenuta!
Beh se si ripensa da grandi a quando eravamo piccoli sicuramente ricordiamo che eravamo spensierati, ma io cerco di ritornare bambina con il pensiero da bambina e mi ricordo che i problemi che avevo erano grandi problemi (ad esempio se non mi portavano dall'amichetta de cuore, o se non mi compravano il gioco che mi piaceva!)
un salutonchio!

E-migrad@ hat gesagt…

Me gustó la poesía, es muy bonita.

Pero qué nostálgico se nos ha puesto, il tano!

Necesitará - acaso - una caricia de mamá en la cabeza, como cuando uno era pequeños, diciendo que todo va a ir bien?

Tranquilo, seguramente - en la noche, cuando dormías, pasó a acariciarte y decirte esas cosas al oído.

Buen lunes y que tengas muy buen día en el curso :)


Bacio, E-migrad@

A Cuban In London hat gesagt…

Precioso poema, pero un tanto triste. Que pasa, mi caro Salva :-)?

Saludos desde Londres.

Salva hat gesagt…

Solo la faccia Franci? ehehhehe ;)
ma seriamente, parlavo della spensieratezza che si ha da bambini. Quella innocenza scoprendo il mondo, e vedendolo dagli occhi di un bambino che eravamo tutti.
Beh, chiaro, la testardine mia ce l'avevo pure. In molte cose. Non su cose materiali magari (altri tempi), ma su cose che dal punto di vista di quell'eta, pretendevo.

Saluti,
Salva

Salva hat gesagt…

Hola Emi, grazie!
Ma sai, per quanto io possa sembrare riflessivo, mi dico comunque sempre: vediamo che porta il giorno domani! Non organizzo un gran ché. Certo, abbiamo tutti i nostri pensieri, o meglio desideri. Io di sicuro come primo su certe cose. Peró alla fine ho fede nella vita. Lasciando spazio a ció che ci riserva.


Hola Cuban,
Grazie mille.
Puó sembrare triste si, ma non era questa l'intenzione.
Ieri vedendo alcune foto da bambino, mi persi un pó in Flashbacks di quei tempi. Come credo accade a chiunque che dopo anni rivede se stesso da bambino. E mi ha ispirato a fare questi piccoli versi. A volte credo ci piacerebbe un poco a tutti tornare in quei tempi, e con quell'etá. Anche se penso che magari tornarci sarebbe bello, peró solo per rivivere un attimo l'infanzia, e poi tornare di nuovo qui. Magari nel passato, si trovano risposte del presente. Chi puó saperlo?! :)

Saluti da Colonia Emi, e Cuban,

Salva :)

GaviotaZalas hat gesagt…

Quizàs sean estos dias grises que te ponen nostalgico!!
Creo que nunca fui "piccola" o sea entendia todo lo q pasaba mi alrededor y esto me causaba grande angustia,
A nueve annos el divorcio de mis padres y mi enfermedad de cancer (que duro infinitos tres annos) fueron el toque para decir adios para siempre a mi infanzia,,,

Pero no mi lamento come dice la canzone di moda adesso in Italia, "tutte le mie cicatrice sono un regalo de Dio"

Saluti Salva

pd: mi pare di fare terapia di gruppo :-))))

Salva hat gesagt…

Ciao Gavi,
torno adesso a casa e leggo il tuo commento. E mi commuove molto la tua infanzia. Il divorzio dei tuoi, la tua malattia in quella giovane etá....
Ma sono molto contento per te che hai superato questi ostacoli difficile della tua vita.
E parlo per tutti adesso se ti dico che siamo felici che sei tra di noi, con un enorme coraggio che dimostri con queste parole.

Un abbraccio con affetto Gavi,
Salva

Diliviru hat gesagt…

No me digas que ese de la foto eres tu? que precioso eras, y que paso cuando creciste!!! jajaja. No es cierto, es broma tu sabes lo que pienso sobre ti, y eso que escribiste es precioso, ahorita con todo lo que pasa en mi pais quisiera volver a ser niña...

Salva hat gesagt…

Grazie Diana,

Eh si, ero proprio io qullo sulla foto. Capelli biondi oscuri, che si sono trasformati neri dopo pochissimi anni. E molto incontrollabile. Da come mi dissero, fú molto faticoso farmi stare fermo per quella foto :)

Quello che stá accadendo in Mexico é molto triste Diana. Ne parlano tutti, e il l'ombra del panico stá arrivando pian piano pure qui. Speriamo risolvano presto in modo da poter controllare la situazione.

Un abbraccio,
Salva

lys hat gesagt…

Es verdad Salva, de niño todo se ve de color y el sentido del tiempo no existe. pero luego uno crece y....

¡Guapísimo de bambino! Guapo por dentro y por fuera de hombre. (con permiso de tu esposa) no hay maldad.

Salva hat gesagt…

Grazie Lys :)

non ti preoccupare, non c'e´nessuna malignitá ;)

Si, da piccoli vediamo il mondo a colori. Poi cambia tutto. Si accumula sapienza, esperienza, con tutti i pregi e difetti, e questo forma quello che poi diventiamo.
A volte bello tornarci nell'infanzia, anche se solo tramite ricordi. A volte magari ci guardiamo attorno e pensiamo come o cosa ci ha formati.

besitos Lys,
Salva

Betty hat gesagt…

qué chico pensativo Salva! es que tendemos a conservar los recuerdos buenos y a olvidar las malas impresiones, pero cualquier tiempo pasado no siempre fue mejor, bella foto, abraccio

Salva hat gesagt…

Piú che pensativo, biricchino Betti :)
A differenza di altri bimbi, non dormivo mai il giorno.
Certo, ci furono tempi molto duri quando ero piccolo. Ma io a quella etá non capivo, e come tutti i bimbi, vivevo nel mio mondo, pieno di curiositá di scoprire.

Grazie Betty :) un abbraccio per te,
Salva :)