Montag, 17. November 2008

EVERYMAN

.










il modo di scrivere di Roth mi affascina.
Gia´ il suo libro "l'animale morente" mi ha colpito molto.
Quella storia del professore di un'eta´ piu´ che matura, e la sua relazione con la giovanissima studentessa cubana, Consuelo!

Il libro adesso che mi affascina di Roth, e´ "everyman".
La capacita´ narrativa di Roth e´ difficile trovarla in molti autori. Ti coinvolge, narrando la storia in modo semplice come se un amico ti raccontasse la propria vita. Ti fa´ vedere tutto davanti ai tuoi occhi quando leggi.

Everyman si puo´ definire tranquillamente un romanzo di alta qualita´!

Il protagonista di Everyman, publicitario, pittore, marito e padre fallito. I due figli della prima donna lo odiano, la figlia della seconda donna lo adora.
Le malattie che vengono con la vecchiaia, dove solo i vecchi ricordi della gioventu´ lo tengono in piedi.
I ricordi, le malattie che lo portano frequentemente in ospedale.
Insomma, il destino dell'uomo ad invecchiare, con la disperata voglia ancora di cio´ che l'ormai avanzata eta´ gli nega!
Alla fine e´ un romanzo sulla vita stessa. Su cio´ che ci riserva, o anche ci nega.

Assolutamente consigliabile!







.

Kommentare:

GaviotaZalas hat gesagt…

No lo conocía , gracias.
Tengo una cantidad de libros pendientes ,cinco, detrás de mi esperando q los termine, me siento en culpa!!!
-La citta invisibile, di Italo Calvino
-Vincere la paura de Magdi Allan, raccomandato di un blogger dopo un post scritto per me.
-Le mensogne del Impero, raccomandato di una mia amica MOLTO ANTIAMERICANA, a me piacce leggere punti di vista diversi e dopo mi faccio le mie propie conclusione su le cose ,,

saluti.

Salva hat gesagt…

Ciao Gaviota,
Le menzogne dell'impero dovrebbe essere quello di Gore Vidal. E´ molto interessante come libro.
Certo, condivido il tuo punto di vista. Uno legge, si informa e si fa le proprie idee e opinioni. Non bisogna infatti seguire la massa. Fa di questo di noi individui!
Magdi Allam mi piace come personaggio. Fu premiato per il suo lavoro da giornalista, ma non ho letto quel libro. Quindi grazie :) lo procuro!
La citta´ invisibili e´ degli anni settanta, inizio anni settanta credo. L'ho letto anni fa´. L'ho visto anche qui in teatro nel 1998 credo. Molto bello come contenuto.

Saluti,
Salva

lys hat gesagt…

Me gusta el estilo de Roth, he leído algo de él, pero no Everyman. Lo tendré en cuanta.

Saludos.

Salva hat gesagt…

Ciao Iys,

daccordo con te! Roth ha uno stile fantastico di raccontare. Ti proietta subito nel racconto.
Everyman non e´ un libro grande, sono solo 160 pagine. Ma e´ eccezionale come contenuto. Descrive la vita. E le piu´ interessanti storie ci riserva proprio la vita stessa :)

Saluti,
Salva