Sonntag, 10. Mai 2009

IL CUNEO

.








Tipica locomotiva come la conosciamo nei film Western. Il cuneo davanti per proteggere il resto della struttura ad eventuali ostacoli, che potevano creare danno.






Avevo giá scritto qualche post sull'arte marziale. Un po´ in generale, un pó parlato delle sue filosofie.

Nell'arte marziale che pratico io, una delle basi fondamentali sulla quale é tutto costruito, é il principio del CUNEO!

Il cuneo stá come esempio, secondo i principi della sua funzionabilitá.

Immaginate le vecchie locomotive, quelli del Far-West!
Ricorderete sicuramente nei vecchi film Western, che davanti ad ogni locomotiva, stava sempre un enorme cuneo davanti.
Bene, questo cuneo aveva solo una funzione specifica: Spazzare via piccoli ostacoli, che per via di vento, o altro, andavano a finire sui binari.
Inutile dire quindi che il Cuneo funziona solo se viene mosso in avanti. In questo caso, dalla locomotiva stessa!
Esempio come funziona l'idea del cuneo, adattata sull'essere umano, visto dall'alto.


Qui scatta l'idea della praticitá del Cuneo, abbinato nell'autodifesa personale.
La base consiste in quella, di far capire che formiamo come idea una specie di Cuneo con le nostre braccia, quindi con il corpo, per proteggere la strutura che stá dietro di esso.
Quindi, le nostre parti vitali! Cranio, torso! Tutte le parti dove stanno organi essenziali per la nostra sopravivvenza!
Il cuneo viene formato con le braccia, in modo che in teoria, lostacolo viene spazzato via, ma in modo non da dare controforza, ma bensí morbidamente, adattandoci alla resistenza o pressione con la quale ci troviamo d'impatto con l'ostacolo.
Nel caso nostro, si parla dell'avversario o aggressore! Qui una piccola grafica che ho realizzato, per mostrare il lavoro di piedi. Su come i piedi/gambe portano in avanti il corpo, formando anche essi un cuneo, con posizione finale a 45°

Ma anche il cuneo che formiamo noi, non funziona senza movimento in avanti. A completare tale funzionabilitá, ci pensano le nostre gambe, anche essi in posizione da proteggere la parte del corpo inferiore, portando avanti tutto il corpo, dando cosi funzionabilitá al cuneo, che lavora anche esso con un movimento quasi simultaneo a quello delle gambe. Che pero´ in realtá sono le braccia a fare il primo movimento in avanti!!

Questa é la base! Il cuneo!

Fá parte peró solo della base. Una parte dell'alfabeto, che una volta imparato bene, si mette in pratica diversamente, da renderlo irriconoscibile per chi osserva i vari movimenti e le varie tecniche che ne derivano da esso.

Scontato dire, che la base é solo un esercizio. Non combattiamo quindi cosi, e bisogna essere sempre coscienti, che in ogni combattimento incassiamo. Chi ha esperienze lo sá benissimo questo.
Peró la base é importante, per insegnarci comunque come proteggerci il piú possibile!
Esempio che dimostra come potrebbe essere messo in pratica questo principio. Si pressa leggermente con costante pressione in avanti, ma in modo da non perdere l'equilibrio, con velocitá in avanti, adattandosi all'ostacolo, dal quale poi nascono le diverse tecniche, istintivamente.
(qui sulla foto, con mio figlio durante una lezione di controllo delle braccia, e riflessi che derivano dall'impatto. Le freccie indicano la direzione costantemente in avanti, come anche la pressione sottile verso chi attacca)



Il resto sono tecniche, riflessi e reazioni, basati sul principio del CUNEO, e messi in pratica con la filosofia dell'acqua, della quale ne parlai tempo fá :)

Spero di aver dato una piccola idea, sulla base di questo tipo di arte marziale, inventato quasi 300 anni fá da una donna! :)








.

Kommentare:

Diliviru hat gesagt…

una mujer? Mira que bueno enterarse de esto, no me imagino una mujer estrella del arte marcial :)

Saludos

Salva hat gesagt…

Esatto Dianita! Una donna ha inventato questa disciplina!
Ed aveva un motivo questo. Mentre tutte le arti marziali di quei tempi si basavano sulla forza (cosa difficile da applicare per una donna), la creatrice di questa arte si rese conto che doveva creare un modo per assorbire la forza, e usarla contro lo stesso avversario.

Ha creato cosi angolazioni, e tecniche specifiche, molto morbidi, ma nello stesso tempo velocissimi e violenti nell'aplicazione!
E questo 300 anni fá. Da li é sempre stato sviluppato e migliorato!

Un abbraccio,
Salva :)

E-migrad@ hat gesagt…

Hola Tano feo!

Soy sho, sí! no es una alucinación visual tuya ;)

Paso a dejarte saludos y besos para vos y familia... estoy bastante mejor, voy a reanudar el blog (entre hoy y mañana).

Muackate,

E-migrad@

Salva hat gesagt…

Emi:) Ciao! Mi ero domandato giá dove eri finita (e anche altri se lo domandavano).
Bello rivederti qui. Finalmente ho di nuovo chi fare diventare matta con i commenti.....lol (joke Emi;)

Buono rivederti! Tutto bene con te?

Un abbraccio siciliano,
Salva :)