Mittwoch, 6. Mai 2009

GIORNATA SURREALE :)

.





Non badate allo sguardo, non ero io in quel momento...beh ero io, ma non ero io. Insomma, ero un pó strange :) Ah, dietro vedete quei oggetti color giallo, o bagni publichi (in tutti i sensi), dove la gente svuota "l'acqua".







Sono troopo spontaneo? forse si, e forse a volte anche un pó troppo!

Venerdí primo maggio, festa dei lavoratori, o almeno per chi si definisce tale.

La notte non só perché, tra un interruzione di sonno e un altro, dissi a me stesso: "E se anzi di annoiarti domani? con tutti i negozi chiusi e le strade vuote? Anzi di rimanere qui, perché non ti vai a fare un giro per Amsterdam?"

E cosi feci! L'indomani mattina, appena alzato, una colazione veloce, una doccia blitz, e subito sceso giú direzione macchina.
Piccolo controllo delle ruote se stá abbastanza aria dentro.....oh no, azz...la luce destra fulminata. Vabbeh, chi se ne frega, almeno una ne funziona ancora!

Cosí salí in auto, push play con The Doors per la giusta atmosfera musicale, e via, direzione Olanda!

Per chi non lo sapesse, Amsterdam si trova a soli 259 chilometri da casa mia. Due orette di autostrada insomma, e ci si arriva facilmente!
Bene, cosi dopo cento chilometri, passai la frontiera....ma,...traffico!! :S "Ma quanti altri matti come me hanno avuto la stessa idea?"
Ok, dopo una mezzoretta di coda autostradale, fú possibile procedre la velocitá normale. Cosi arrivai ad Amsterdam-centro.
Parcheggi: Nada di nada! E attorno al centro, possibile si parcheggiare, ma per un euro ogni quindici minuti!!!!
Ok, trovai un parking House piú conveniente (3,50) per ogni ora iniziata. Avró fatto un affare? boh, credo di no. Comunque unica possibilitá di posteggiare l'automobile fú questa purtroppo!Verso sera. Cielo strano quel giorno. Un po di azzurro come colore.

La cittá era strapiena di persone. Multicultura totale! bianchi, neri, gialli, e qualcuno anche di color verde, dalla nausea dopo aver vomitato davanti al Mc-Donald. Avrá bevuto prima di mangiare un caffé non puro? eheheheh
Comunque al contrario di Colonia, qui tutti i negozi erano aperti. Sia shops, come anche alimentari.

Particolaritá di Amsterdam: molte biciclette. E mentre dapertutto devono stare attento a non mettere sotto coloro che vanno a piedi, ad Amsterdam é chi va a piedi a dover stare attento di non capitare davanti ad una bici. La precedenza non ce l'hanno le bici, se la prendono! Infatti come benvenuto, una ragazza su una bici mi ha inaugurato il piede destro, passandomici sopra. Grazie!!!!

E l'immondizia quel giorno, si, quella era enorme. Montagne di immondizia nel centro della cittá. Specie attorno al Central-station, e sul piazzale d'ingresso della parte vecchia della cittá.
Puzza di urina ogni paio di metri. Usano delle strutture mobili, dove gli uomini (si, avete letto bene, uomini) possono fare i loro bisogni. Davanti agli occhi di tutti! (che schifo)!
E da quei bagni, molti sboccavano di urina.
Peró entrando poi verso le strette vie del centro, si annusava anche tutto un altro odorino, che non era per niente sconosciuto, e nemmeno sgradevole;) Quindi: "quella deve essere la via giusta per giungere al Bulldog, e farmi...un buon caffé":)Qui sulla foto, il Bulldog3


Il Bulldog, il piú famoso cofféshop al livello mondiale, fú il primo coffeshop in assoluto, fondato negli anni settanta! Sulla stessa via ne esistono quattro! Bulldog, Bulldog2 e Bulldog3, piú un shop di articoli e souvenier sempre del marchio Bulldog. Il proprietario contribui in modo notevole alla legalizazzione delle cosidette droghe leggere.....

Io comunque preferisco quello originale, cioé il Bulldog 1.
L'ambiente é molto particolare, piccolo, ma comodissimo. Un mix tra ambiente esotico, e pub inglese come stile.
Dentro era piuttosto affollato, ma si trovarono comunque i posti. E un gruppo simpatico di giovani turisti spagnoli, animava bene l'ambiente. Mi sedetti vicino al tavolo dove erano loro, e sinceramente mi godevo come chiacchieravano tra di loro. Capivo tutte le parole che dicevano. (effetto dell'atmosfera Bulldog? Quelle nuvole di fumo all'interno animano le capacitá linguistiche?:)

Dopo questo rilassante "caffé", mi recai per le diverse vie della cittá. Guardando shops di tutti i tipi, rinforzandomi con le famose patate fritte Holand-Style.
Sinceramente, tutto mi sembró molto surreale passegiando per la cittá. Sará stato il caffe´? :)

Feci comunque alcuni acquisti carini, tipo felpe, shirt, pipe da decorazione, e qualche accessoir. Ogni tanto un riposino, per poi continuare per quelle vie dove il peccato é normale, e il normale é peccato.
molto stanco da come si vede dagli occhi. Ma molto relax e sodisfatto di essere lí


Chiaro, il redlight-district fú un obligo visitarlo. Ma é bello vederlo di notte. Bambole viventi che ti sorridono dietro vetrine, in stanzette decorati con tende rosse, e illuminati con luci rosse, per dare un tocco di sensazione eros. Alcune belle, alcune da filtrare dal nervo ottico. Peró sempre un feeling unico assolutamente da attrazione turistica.
La notte poi totalmente un altro publico. Chiaro che la notte si svolge piú nella zona di coffeshop e zona sodom e gomorra. Peró é normalissimo per Amsterdam.
Non la prima volta che ci vado, non l'ultima di sicuro. E sempre nonostante sia una cittá dove le regole comuni non contano, é sempre interessante andarci e girarla. Un pó come Colonia da certi aspetti, ma molto piú con fascino del proibito, che avvolge i palazzi unici nel loro stile di questa citta, che posano sull'acqua. Giustamente chiamata: Venezia del Nord!

Verso le tre di notte poi tornai con passo non dritto al parking house per riprendere l'automobile. Mamma mia, 30 euro di costi per il parcheggio...... Amsterdammned.....vabbeh, prossima volta la parcheggio fuori cittá. O meglio, ci vado col treno. Tanto la central-station é appunto central non a caso, ma ci si trova direttamente nel centro giungendo lí!
Verso le cinque del mattino, dopo due ore di compagnia musicale di Peter Tosh e Marley in auto, arrivai poi a Colonia (anche se non so piú come). Molto stanco mi buttai dopo un piccolo caffé sul letto.
In trance, dalla stanchezza!

Amsterdam é cosi. Non vá visitata solo per vedere edifici, musei, e cosi via. Ma va vissuta anche la loro libertá nelle sue stranezze, che per gli olandesi é normale, e che non si fanno togliere da nessuno.

Comunque, ci vuole ogni tanto un poco di svago dalla vita e dalle regole quotidiane.

E questo mini-viaggio ne é valso la pena :)




people are strange - THE DOORS (live)







.

Kommentare:

Francesca Romana ALEGI hat gesagt…

Ah bello! Quindi ti sei fatti una gita fuori porta! Che fico! Mi piacerebbe anche a me dire: oggi mi vado a fare un giretto, cambiamo aria, vado in un altro paese! Eh via, magari ad Amsterdam, a tre ore da casa mia! Ho visto che hai iniziato il corso, bene! quanto dura?Insomma pubblichi un sacco di post, io proprio non riesco a trovare tempo, speriamo presto! un abbraccio!
P.S.: post simpatico anzi no, simpaticissimo!

Salva hat gesagt…
Dieser Kommentar wurde vom Autor entfernt.
Salva hat gesagt…

Grazie Franci,
una piccola gita di un giorno! Amsterdam come hai letto é molto vicina. Ho la frontiera olandese, e anche quella belga, a soli 100 chilometri da qui. Molto pratico per me farmi una scappata. Peró preferisco l'olanda al Belgio. La trovo piú free:)
Si, ho iniziato anche il corso. Questa é la terza settimana, dura in tutto dai 10 - 11 mesi, e poi esami statali. Ma saró piú tranquillo quando arriva la benedetta lettera del SI dallo stato, come avrai letto nel post precedent.
I post, beh, li faccio quando ho tempo. Spesso di notte, quando mi viene na cosa spontanea cosi, o dipende anche dall'umore, ricordi, o ispirazioni che ho!
Mi fá piacere che ti é piaciuto. :)

Un abbraccio Franci,
Salva :)

Diliviru hat gesagt…

Mira que viaje!!! Es muy padre que en europa toso este tan cerca, y amsterdam tan ansiada por muchos y resulta que huele a orines :S

Que bueno que te escapaste, es necesario salir de la rutina a veces para un buen momento de relax

Besitos

Salva hat gesagt…

Ciao Dianita,

molta puzza di urina quando arrivai all'entrata del centro, visto dalla central station. Normale direi, con questi bagni publici strani che hanno li.
Comunque l'odore venne presto sostituito da odori gradevoli :)

Si, ogni tanto fá molto bene farsi una scappata. Bene per il relax, e anche per altro.

Un abbraccio,
Salva :)

Sofia hat gesagt…

Salva,
Me piace molto Amsterdam! Bella città ... credo che tutte le città hanno il loro fascino, ma le città di Amsterdam me piace piu e che io vorrei dire che è stato in grado di vivere (soprattutto se uno di quei loft, lungo il canale).:D
Bere caffè in coffe-shop, si anche se bevi!!!;)
Ma gli occhi sono troppo piccoli per che avevano bevuto caffè o un caffè al gusto di erbe,no!;)
La prima volta che sono andato ad Amsterdam mi sono recato in quella stessa Bulldog Coffee-shop, e tengo ancora una t-shirt da lì ... vorrei essere vicino alla città di tempo lasciando la routine può andare a bere il caffè ad Amsterdam !:)
Ma sa una cosa, so che è una mitica band con grande storia, ma non me piace nulla Doors, é una canzone molto deprimente ...Bacio*

Salva hat gesagt…

Ciao Sofi,
Si, una casa sul canale al centro, sarebbe carina. Poi con la compagnia giusta sarebbe ottimo :)
Amsterdam ha il suo fascino, non solo per i palazzi. Che sicuramente sono unici nel loro stile.
Quel giorno Sofi, la cittá l'ho trovata molto sporca, come non l'avevo vista mai prima cosi sporca. Le persone si lamentavano molto di questo fatto. Boh, forse gli spazzini avevano libero quel giorno!

Sei una brava osservatrice tu, hai notato gli occhi ;)
certo, é un coffe-Shop, quindi si beve coffé no? E dopo un buon coffé, si sá che si sente sempre il bisogno di fumare qualcosa;))))
Comunque si, é comodo che é cosi vicina questa cittá matta. Due ore di auto, e ci si arriva facilmente. Buono per passare una giornata (sur)reale perdendosi in fantasie....anche grazie al Coffé;))))

I Doors non ti piacciono? A me questo gruppo é piaciuto sempre. Jim Morrison era un grande artista, cantante e poeta (uno di quelli veri, perché lui non si autodefiniva tale) della sua generazione. Veniva capito male da tutti, frainteso e accusato molte volte. Un ribelle della sua generazione. Nei suoi testi, lo esprimeva bene lui. Personalmente ho una simpatia particolare per questi tipi di persone. Chissá perche.... :)

Ho letto che stai molto meglio, mi fa piacere questo.
Piú tardi provo il Pudim. Sono curioso se ci riesco a farlo come lo fate li da voi in Portogallo :) (ma 4 tazze di zucchero? circa 800grammi di zucchero?) boh, lo proveró :)

Un bacio grande,
Salva :)