Montag, 2. März 2009

LA BESTIA DI GÈVAUDAN

.










La bestia di Gèvaudan!
Ancora oggi viene definito cosi L'essere che fú responsabile per la morte di circa 100 persone, tra il 1764 e il 1767, nella zona di Gèvaudan.
Un vero é proprio mistero ancora oggi non risolto con totale chiarezza.

Diversi documenti testimoniano cio` che avvenne in quei anni. Il primo accaduto risale all'anno 1764, dove la bestia attaccó diverse persone, e ne uccise alcune.

Nel 30.06.1764 fu registrato il primo caso. La quartodicenne Jeanne Boulet venne massacrata dalla bestia ferocement. Dopo lei, la bestia attaccó altre donne e bambini.

La bestia non attaccava solo in una zona scelta, ma cambiava spesso. Talmente imprevedibile che era molto difficile prevedere la sua prossima mossa.
Dopo un pó di tempo, sotto pressione della popolazione, il ré di Francia Ludovico XV, invió una compagnia composta da 58 uomini per scovare la bestia ed ucciderla.
Tre altri gruppi si alleorono anche ai cacciatori.

Diverse cacciatori e predatori collaborarono per l'uccisione della besta tra il 1764 sino al 1765, ma tutto senza risultate soddisfacente per il popolo.
L'ultima caccia di quest'anno fú la piú grande mai organizzata prima, dove collaborarono 20.000 Persone. Ma durante la caccia intanto in zone vicine, la bestia continuava ad uccidere.

Infine il ré mise insieme con il vescovo un premio di 9.000 Livres, per chi gli portasse il cadavere della bestia di Gèvaudan. 9.000 livres corrispondevano in quei tempi al valore di 100 cavalli. Un premio piú che fuori dal normale.

Nel settembre l'uccisione della presunta bestia. Il delegato del ré Antoine uccide un enorme Lupo. Per essere sicuro che si trattasse della bestia, aspetta diverse settimane. Dopo di questi, dopo che non successero piú attacchi, si decide di recarsi per Parigi e farsi risarcire.
Il popolo era convinto che l'incubo fosse finito. Sino al 2 dicembre del 1765, dove furono uccise altri due bimbi dalla bestia.
La corte reale peró visto che giá il premio fú pagato, non ammetteva che la bestia ancora continuava ad uccidere. Anzi presentava quel lupo ucciso imbalsamato al popolo, suggerendo cosi che il caso fosse risolto.

La seconda uccisione della bestia di Gèvaudan avvenne nel 19 giugno del 1767. Il giovane marchese d'Apcher, dopo accuse sottili da parte del popolo, organizzó con i suoi contadini e servi una caccia, dove uccise un enorme animale che sembrava un incrocio tra lupo e cane.
Correvano dopo peró delle voci che fosse stato lui stesso il padrone di questo animale, e che l'avrebbe ucciso come alibi.
Infatti le voci non erano cosi infondate. Se si trattava di un lupo, o un incrocio, ci si domandava come mai attaccava solo bambini e donne? E come mai cambiava zona in modo stratetico, non tipico da bestia feroce?


La legenda della bestia di Gèvaudan rimase cosi per sempre un mistero. Nessuna risposta chiara dei fatti alla fine.
Fù interpretata in un film fantasy nel 2001 con il titolo "IL PATTO DEI LUPI", che peró si basa tutto sulla legenda della bestia, e non sui fatti.
E due altre volte in due film per la TV francese, dove si cercanorono spiegazioni piú concrete.

Ancora oggi in Francia si puó visitare il museo di Saugues, dove la storia viene raffigurata attraverso manichini, e leggere le cronache riportate di quei tempi, sulla bestia di Gèvaudan!







Il film fantasy ispirato alla bestia: patto dei lupi






.

Kommentare:

Francesca Romana ALEGI hat gesagt…

CIAO SALVA. questa leggenda non l'avevo mai sentita, vagamente il titolo del primo film che menzioni mi ricorda qualcosa ...però è molto intrigante, a me queste storie un pò misteriose mi piacciono!
Buonanotte!

Salva hat gesagt…

Ciao Franci,
si, il mistero di Gevaudan é anch'ora oggi, il mistero piú grande che ci sia mai stato in Francia.
Il film prende riferimento alla storia reale sino al punto dove la bestia viene uccisa, la mostrano in corte, mentre le vittime aumentano. Da li in poi inizia la fantasia del film. Molto bello, con immagini stupendi consigliabile.

La storia nel post l'ho dovuta accorciare. Perchè si svole un pó piú complessa, con politica, gli anni prima della rivoluzione francese, eccetera. Leggendo la storia della bestia di Gevaudan, é anche leggere la Cronaca di quei anni in Francia, con tutti i suoi costumi e storia.

Qui un documentario breve dei fatti reali: http://www.dailymotion.com/video/x342eg_la-bete-du-gevaudan

Saluti,
Salva

Salva hat gesagt…

Sorry, questo é il link giusto: http://www.dailymotion.com/related/x342eg/video/x5dcx0_la-bete-du-gevaudan-15_news

lys hat gesagt…

Hay historias o leyendas sin resolver en casi todos los países. En estos films de fantasía la belleza de los protagonistas es lo que sobresale. A mi me dan paura.

Un beso Salva.

Salva hat gesagt…

Ci sono molte storie non risolte Lys. E le trovo affascinanti! La bestia di Gevaudan é senza dubbio quella che mi affascina parecchio.

Il film, anche se metá realtá e metá fantasy, é fatto molto molto bene. Gli attori sono formidabili. E la parte dell'indiano (Marc Dacascos), rappresenta la natura nel film. Il DVD é uno dei miei preferiti. Anche per la documentazione che stá dentro, sui fatti reali.

L'atmosfera della paura si sente nel film.

con affetto,
Salva :)

Anonym hat gesagt…

ho apenna sentito il crollo di un palazzo a Colonia,,,, state bene????,,,saluti da Vicenza Gaviota

Salva hat gesagt…

Tutto ok qui, grazie mille Gaviota. Sei molto di cuore :)

E´ crollato in un quartiere vicino al centro di Colonia. Ho sentito poco fá. Ancora non si sá molto, perche´ stanno cercando le persone. Speriamo in notizie nei prossimi ore. Ho amici che abitano in quella zona.

Un abbraccio Gavi,
Salva